venerdì 17 ottobre 2008

Perché Apple non ha l'HDMI

Durante il question time dell'ultimo keynote, qualcuno ha chiesto a Jobs e soci: «Perché non c'è l'HDMI?»
La risposta: «L'HDMI non ce la fa a pilotare il nostro monitor da 30 pollici, così abbiamo scelto la Display Port».

Traduco la risposta: «Non abbiamo messo l'HDMI perché vogliamo che coi nostri computer si usino solo i nostri monitor. Ci mancherebbe altro che gli utenti Apple acquistassero roba dalla concorrenza!».

Infatti l'HDMI può pilotare senza problemi la mastodontica risoluzione 2560x1600 del monitor da 30 pollici. È il monitor di Apple che manca della connessione HDMI. E la cosa più intrigante è che manca anche della connessione Display Port, cosa che rende la risposta di Jobs e soci ancora più campata in aria.

È tuttavia probabile che Apple introduca presto anche un nuovo monitor da 30 pollici, simile a quello da 24 presentato. Insomma, la scelta della Display Port non è una questione tecnica come vogliono farcela bere, ma solo commerciale. In parole povere: ti taglio le gambe, così non puoi scappare.

E pensare che invece la Apple TV la porta HDMI ce l'ha!

Buona definizione a tutti

4 commenti:

faBIO ha detto...

Non ho capito quale traduttore usi?!?
Voglio dire, se non avesse fallito nella traduzione, vorrebbe dire che chiunque si prende un computer Apple, non potrà più usare altri monitor se non i loro?!?

Che tu lo voglia far credere in giro ci stà, ma davvero ci credi anche tu?

E comunque, è falso che il nuovo monitor NON abbia la presa Display Port. C'è.

Leggendo in giro, ho poi scoperto (ammesso che non siano tutti gli Emilio Fede della situazione... ne sai nulla?) che la DisplayPort ha notevoli vantaggi rispetto all'HDMI compreso quello di essere "aperto". Forse questi motivi hanno spinto la AppleInc a scegliere questa porta?
E comunque non dimenticartelo mai: loro sono lì solo per fare soldi. ;-)

MacRaiser ha detto...

Aperto? Ma de che?
"Al momento diverse compagnie hanno dichiarato il loro supporto a DisplayPort: Luxtera, AMD, Intel, Dell, Integrated Device Technology, Genesis Microchip, Hewlett-Packard, Lenovo, Hosiden Corporation, Molex, NVIDIA, NXP Semiconductors, Philips, Samsung, Parade Technologies, Analogix, Quantum Data, and Tyco Electronics.

HDMI invece e' supportato da: Hitachi, Matsushita Electric Industrial (Panasonic), Philips, Sony, Thomson (RCA), Toshiba e Silicon Image. Lo standard gode anche dell'appoggio dei principali produttori cinematografici quali Fox, Universal, Warner Bros e Disney e degli operatori televisivi DirecTV ed EchoStar (Dish Network), di CableLabs e Samsung." (fonte Wiki)

Come vedi, caro Fabio, le scelte di Jobs sono -eterodirette- (come per la dismissione della Firewire). E' evidente che e' Intel a decidere quale LUCCHETTO Apple deve usare per chiudere la sua mandria nella nicchia di mercato del 3% mondiale. La dipendenza di Jobs da Intel ormai e' tale che lo spinge a schierarsi addirittura CONTRO SE STESSO (Disney). Intel vuole scremare dalla mungitura degli utenti Mac, chiaro. Ma l'esperienza dolorosa del connettore ADC contro quello DVI (e non vado ancora indietro nel tempo, ma ce ne sarebbe), con fior di soldoni sganciati dagli utenti Mac per pagare costosissimi adattatori, non c'ha insegnato proprio niente?

Anonimo ha detto...

il display port non richiede pagamento di royalty come succede invece per le porte HDMI

..credo intenda questo dicendo "aperto"

Andrew NoApple ha detto...

Rispondo con ritardo ad Anonimo.

Se la metti su questo punto, Apple fa la parte del pezzente, visto che le royalties dell'HDMI costano 4 centesimi per ogni dispositivo. Bisogna poi mettere conto che per questi 4 centesimi risparmiati da Apple, l'utente deve spendere parecchi decine di euro in adattatori, senza contare che Apple è invece ben contenta di pagare le royalties per utilizzare i DRM su Display Port.