sabato 27 ottobre 2007

Nel blu dipinto di blu

Chissà quante risate vi sarete fatti quando avete visto le schermate blu che identificano i nodi Windows nella rete vista da Leopard! Tante risate, vi divertite con così poco!
E anch'io ho riso, un pochino, quando ho letto di questa storia, dello schermo blu che appare su alcuni Mac (si badi bene: sul Mac non sul PC): a quanto pare alcuni infelici utenti Apple hanno fatto l'aggiornamento del proprio computer per godere del ruggito di Leopard e al riavvio si sono trovati davanti uno schermo blu, il computer bloccato e il supporto telefonico di Apple che non sa che pesci pigliare.
Ecco alcuni estratti dal forum Apple di assistenza:

I'm on the phone to them and they can't help!!

Rebooted. Same problem. The question is: If I wait, how long is too long?

I used the Backup program which repeatedly failed to do the backup

Blue screen, black cursor, no activity

It seems to me that they don't really know about the problem yet.

La cosa ancora più divertente è che mentre gli altri sistemi, compreso Windows, sono in grado di funzionare su hardware molto differenti fra di loro, Apple può benissimo concentrare i suoi sforzi solo sui suoi computer che, essendo suoi, conosce benissimo. Eppure nonostante questo un aggiornamento riesce a dare così tanti problemi, ponendo gli utenti in condizione di non poter lavorare.

6 commenti:

fabio ha detto...

Sei proprio uno stupido.

Uno stupido che dice le "notizie" come pare a lui solo per "screditare" o raccontare la propria verità: ma quanti anni hai??

Lo sai che il problema di cui parli deriva dal fatto che il 10.5 (Leopard) va in conflitto per quasi la totalità dei casi SOLO CON SO DI TERZE PARTI PREINSTALLATO E NON PER COLPA DEL SISTEMA IN SE'????

Quindi la colpa è dei so di terze parti non ANCORA compatibili.

Le macchine apple che non avevano so di terze parti NON HANNO AVUTO PROBLEMI.

Nel frattempo Uindosss Vista (visto che vuoi fare degli stupidi paragoni) è uscito da quanto?, ormai 10 mesi e ancora la maggior parte della gente cerca di NON averlo e rimanere con XP.
Perchè??
In più il tuo unidosss da 4 soldi, (per modo poi di dire visto il costo assurdo) ancora NON E' COMPATIBILE CON UN SACCO DI PERIFERICHE.

Hahaha, poi il passo in cui dici che uindosss lo puoi montare su tutte le machine, è troppo spassoso: prova a montare il tuo "nuovo" vista su un computer di 3/4 anni e ammesso che lo riesci ad installere (visto le richieste esose di risosre) mi scrivi un post su come funziona bene.

Vai a scaricare l'antivirus che è ora, invece di scrivere idiozie di parte senza fondamento.


Ps, la foto che hai postato trattasi di Kernel Panik e NON E' BLUE come hai detto tu: non scrivi una cosa che sia vera.

alla prossima, no apple.

E ricorda, una mela al giorno toglie il medico di torno.


fabio

Andrew NoApple ha detto...

Caro Fabio, prima di tutto meglio non insultare.
Quindi veniamo al problema: Il MacOSX non si aggiorna correttamente quando ci sono dei software di terze parti installati? Cioè, quando ad esempio abbiamo installato un intero pacchetto Adobe oppure un plugin di qualche genere?
E dimmi un po' di chi è il computer: di Apple o dell'utente? È un po' come se Apple pretendesse che gli utenti usassero solo software Apple. La cosa non ha senso.
Per quanto riguarda l'immagine, era solo un esempio per dire che anche il Mac, in quanto un PC a tutti gli effetti, si pianta.
Inoltre: mai sentito parlare di 'apt-get dist-upgrade'?
Torna qui quando saprai cos'è.

Bruno ha detto...

capita a tutti di pestare una merda...... questo link per aiutarti ad evitarne un'altra

http://punto-informatico.it/p.aspx?i=2101628

P.S. anzichè avere un'eiaculazione precoce appena leggi qualcosa che non va in ambito Apple, aspetta qualche ora e fai le dovute verifiche.... non è la prima volta che ti capita.... ci sono ottimi ginecologi

paolo ha detto...

Io non ho intenzione di insultarti, ma ti vorrei portare sul merito. Due post fa sei tornato sulla questione delle valutazioni ecologiche su iPhone e ti sei "dimenticato" di dire che nelle sue pagelle Greenpeace ha ammesso di aver esagerato le critiche all'apparecchio per sfruttarne l'hype.
Ora fingi di non sapere - ma l'hanno riportato tutti, suvvia - che a dare il problema dello schermo blu è un'applicazione specifica ce si chiama Application Enhancer, uno strumento che interviene a livello profondo sul sistema e in particolare sul processo di prebinding. Si tratta di un tool che dovrebbe velocizzare l'apertura delle applicazioni, anche se in realtà la sua utilità è molto dubbia. Ma, in ogni caso, anche i bambini sanno che è meglio non installare con tanta facilità programmi presi in rete, specie se di sistema, se non si sa esattamente cosa si fa. Ed è evidente che i molti che l'hanno installato credevano semplicemente di ottenere prestazioni leggermente migliori senza sapere che questo avrebbe potuto creare problemi in seguito. Quindi non stiamo parlando di compatibilità con Adobe o con altri software noti e popolari, e come su questo possa aver colpa la Apple non mi è chiaro.
Infine, come recita il tuo blog, smonti e rimonti pc e altra roba da tanto tempo: bene, sei sicuramente un esperto, e buon per te. Chi sceglie Mac ne apprezza il fatto che accendi il computer e in pochi minuti impari a usare le applicazioni, orizzontarti nel finder e creare documenti, musica e film senza dover essere per forza uno scienziato. Mi sembra che in questo la Apple sia sempre stata più vicina al consumatore rispetto a Windows, e anche se quello di Linux è un mondo bellissimo, ammetterai che ancora oggi non è così semplice da approcciare. Io ritengo che l'informatica debba essere accessibile a tutti, senza mediazioni, così come chiunque può imparare a guidare un'auto senza essere un meccanico. Capisco però che a voi tecnici questo non vada giù, così come il mio medico non tollera che io mi curi da solo. Detto questo, qualsiasi utente "qualunque", come posso essere io, che abbia lavorato su entrambe le piattaforme per fare cose normali - scrivere, spedire mail, usare internet, un po' di multimedialità - ti dirà che passata una fase iniziale il Mac è più semplice, più ricco di possibilità, e che si pianta molto meno. Negare questo significa essere in malafede.

Maestro Pigi ha detto...

Concordo con Paolo, sei in malafede e già lo avevo scritto in un altro commento. Non c'è niente di peggio di notizie di parte e oltretutto distorte.
Odi l'Apple? ok, sono fatti tuoi e manco voglio sapere i motivi (da come spari a zero devono essere comunque molto futili), ma il fatto di scrivere ad hoc post descrivendo solo la parte negativa di un prodotto tralasciando parti importanti su come risolverlo ti rende veramente patetico, un pò come il Tg4 di Emilio Fede.
il titolo del blog poi, se non è di parte non so cos'è.
Dovresti sottotitolarlo "patetiche, distorte insinuazioni da un utente PC frustrato e invidioso".
Saluti

Anonimo ha detto...

impara l'inglese.. così scoprirai che nn era una schermata blu alla windows... ma semplicemente un caricamento molto lungo all'avvio durante il quale il sistema verificava il disco... non normale.. ma nn un freeze... la foto che hai postato tu è un kernel panic di mac os, ed avviene se modifichi il kernel con delle applicazioni particolari .... ad esempio se usi una versone di parallels che non supporta il tuo processore.. mi sembra una cosa normale... ma siccome sei un po' ignorante in materia nn lo sai...