giovedì 30 aprile 2009

Il dilemma

Mi servirebbe un computer nuovo. Quelli che ho funzionano ancora, ma sono diventati lenti per le attività che si possono fare ultimamente (confesso che il colpo di grazia me l'hanno dato i filmati in HD preparati dalla mia dolce metà). Per ora ne prenderei solo uno, e come idea originale mi vorrei orientare su un Mac (sono più carini, e hanno quelle piccole sciccherie che piacciono tanto). Detto che vorrei un portatile non troppo grosso, devo anche dire che c'è qualcosa che mi frena dal correre verso un MacBook.

Quello che mi frena è il Dell Studio XPS 13, che come caratteristiche interne è molto simile a quello che si trova sotto il cofano del 13 pollici di Apple: processore Intel a 2,40 GHz, scheda video nVidia, e così via.

A parità di configurazione, però, il Dell costa nettamente meno: mi sono fatto due conti con il configuratore online e ho ottenuto un totale di 1218€ per una macchina equipaggiata con:

  • Processore Intel a 2,40 GHz
  • Display 1.280x800 da 13,3" illuminato a Led
  • Ram da 4GB
  • HD da 320GB a 7200RPM
  • Scheda grafica nVidia® 9500m da 256 MB
  • Prezzo totale: 1218€

Il MacBook che più gli assomiglia (in realtà nella mia fase di ricerca il procedimento è andato nella direzione opposta) una volta aggiunti alcuni componenti per andare grosso modo a pari con il Dell, arriva a costare la bellezza di 1688€. La configurazione prevede:

  • Processore Intel a 2,40 GHz
  • Display 1.280x800 da 13,3" illuminato a Led
  • Ram da 4GB
  • HD da 320GB a 5400RPM
  • Scheda grafica nVidia® 9400m da 256 MB
  • Prezzo totale: 1688€

Come detto, per arrivare grosso modo a pari con lo Studio XPS ho dovuto fare alcune modifiche:
  • + 2GB di Ram: 90€
  • HD da 320GB invece che 250GB: 70€
  • Adattatore Mini DisplayPort - VGA: 29€

Il MacBook ha qualche asso nella manica. Ha un touchpad che mi piace veramente tanto, è più leggero di 160 grammi (questa è veramente una sottigliezza) e ha una batteria che dura di più (5 ore contro 4, se non mi sbaglio).

Il Dell però ha dei vantaggi che non sono da poco: un lettore di schede (così non mi devo portare un cavo in più per la macchina fotografica), un Hard Disk più veloce, una scheda video migliore, e qualche porta in più. Ad esempio per il video monta VGA, HDMI e Display Port. Anche qui il risultato è che non mi devo portare dietro dei cavi aggiuntivi. Giusto per la cronaca (ovvero non mi interessa più di tanto): la Ram del Dell può arrivare fino a 8GB, quella del MacBook si ferma a 4. Da tenere conto è anche la possibilità di contrattare al telefono con i tizi di Dell: qualche sconticino o qualche regalo ci scappa sempre. Potrei provare a chiedere qualcosa del genere anche all'Apple Store online, ma ho paura di essere trattato come un accattone.

Oltre a tutte queste cose bisogna anche tener conto che per prendere il MacBook bisogna aggiungere circa 470€, ovvero circa il 38% in più rispetto al prezzo del Dell.

E vorrei tanto capire perché Microsoft nei suoi spot abbia scelto degli esempi di PC oggettivamente mediocri.

Buon confronto a tutti.

12 commenti:

sirus ha detto...

Attento con il MacBook perché se i film HD che guardi non sono codificati con H.264 ti puoi scordare l'accelerazione da parte della GPU quindi troverai la CPU molto utilizzata.

Anonimo ha detto...

Commetti alcuni errori e "dimentichi" (o, meglio, fai finta di dimenticare) che:

- l'XPS ha una sola porta USB
- Il MacBook ha il Bluetooh di serie
- Il MacBook ha un FBS a 1066Mhz
- Il MacBoo ha ingressi/uscite combinate audio digitale ottico/analogico )
- Il MacBook ha una scocca in alluminio e non la plastica schifosa del Dell
- La Trackpad del MacBook non puoi paragonarla con nient'altro
- Dell arriva con bloatware (=palate di merda) di serie, il Mac no.
- Con il Mac hai di serie software che non hai con Windows
- Il design dell'XPS e' ORRENDO
- Sul MacBook c'e' Mac OS X.

MacRaiser ha detto...

Apple MacBook Unibody

1. Porta per alimentatore MagSafe
2. Porta Gigabit Ethernet
3. Porta USB 2.0 fino a 480Mbps
4. Porta USB 2.0 fino a 480Mbps
5. Mini DisplayPort
6. Ingresso audio
7. Uscita audio


Dell Studio XPS 13:

1. Porta USB 2.0 fino a 480Mbps
2. Porta compatibile USB 2.0/e-SATA con PowerShare 3. Connettore video VGA a 15 pin
4. Porta IEEE 1394a FireWire 5. Connettore di rete LAN gigabit Ethernet
6. Slot per schede Express da 54 mm
7. Porta DisplayPort
8. Porta HDMI
9. Connettore per alimentatore CA
10. Jack audio (ingresso microfono)
11. Jack audio (uscita cuffia)
12. Jack audio (uscita cuffia)
13. Lettore di schede multimediali 8 in 1

Andrew NoApple ha detto...

Ringrazio MacRaiser per le precisazioni offerte.

Rispondo ad Anonimo. La questione Touchpad non l'ho dimenticata e l'ho ben fatto presente che mi piace e mi piace molto.

Anche il Dell ha il Bluetooth di serie e il FSB a 1066MHz: difatti entrambi montano esattamente lo stesso processore e lo stesso chipset della scheda logica/madre.

Riguardo i buchi. Rinuncio volentieri alle entrate e uscite audio digitali, soprattutto se queste sono zavorrate di DRM. A queste preferisco avere un lettore di schede di memoria flash, decisamente più utilizzate e comode.

Personalmente il design dell'XPS non è tanto male, anzi è forse un po' meno anonimo del Mac. E per concludere, il Dell non è plasticaccia: alluminio, magnesio e pelle (che sembra una tamarrata ma a tenerlo in mano è un bel sentire).

Anonimo ha detto...

Ho verificato sul sito Dell e il Bluetooth e' OPZIONALE.

Questi esempi mi danno l'idea di uno che e' indeciso tra una PANDA e una Ferrari.

E alla fine, dice, quasi quasi mi prendo la Panda.. tanto sono due automobili uguali...

Ma davvero la Panda e la Ferrari sono uguali?

P.S.
I DRM sul Mac sono una invenzione della tua fantasia.

Andrew NoApple ha detto...

Gentile Anonimo, innanzitutto abbia almeno abbastanza spina dorsale da scrivere un nome, anche falso.

Ti rispondo che il Dell che ho preso in esame ha il Bluetooth. Altri modelli non ce l'hanno, è vero, ma questo qua invece sì: dalle tue parole sembrerebbe quasi che il prezzo maggiore del Mac sia dovuto anche al fatto che tutti i Mac hanno il Bluetooth. Non vedo perché dovrei pagare di più un computer perché anche gli altri modelli hanno le caratteristiche di quello che ho scelto. Io mi pago quello che ho preso, non devo certo pagare anche gli altri.

Riguardo il Panda e la Ferrari. Innanzitutto sei andato a prendere due esempi che hanno grosso modo lo stesso prezzo. E comunque smettiamola di appigliarci a queste sottilissime differenze. I Mac sono ormai solo del PC fatti da Apple. Hanno gli identici processori, gli identici pannelli LCD (che sono veramente schifosi sia per Mac che per PC), gli stessi chipset, le stesse schede video, gli stessi dischi fissi. Tanto che Windows gira su entrambi e MacOSX non gira su PC solo per una clausola nella licenza (è roba di avvocati, non di tecnologia).

I DRM sul Mac sono una fantasia? Allora ti sei perso qualcosa sulle disavventure dovute proprio alla protezione dei diritti digitali (degli altri). Ti consiglio un rapido ripasso.

sirus ha detto...

I DRM su Mac OS X non sono fantasia. Inserite un DVD (originale) nel vostro lettore, avviate DVD Player ed il film, fate uno screenshot con il classico Command + Shift + 3... guardate il risultato.

Anonimo ha detto...

Io apro il DVD con VLC e catturo quello che mi pare. SU Mac OS X, su quella ciofeca di Windows e su qualunque altro sistema...

Le restrizioni sui DVD, ad ogni modo, sono imposte dalle major hollywodiane... e non da Apple...

Andrew NoApple ha detto...

Sui DVD hai pienamente ragione: le Major (che in generale sono molto amiche di Apple, oltre ovviamente al caso Disney) hanno imposto quelle protezioni.

Ma chi ha imposto le protezioni DRM sui cavi per iPhone e iPod Touch? E quelle sulle cuffiette del nuovo Shuffle? E l'HDCP per i monitor esterni? E qual è stata la prima azienda ad introdurre il tanto temuto chip TPM all'interno dei propri computer al solo scopo di evitare che le persone si accorgessero di poter usare MacOSX anche sugli altri PC?

Nessuno dice che Apple non abbia diritto a difendere i suoi interessi, ma ribadisco che è nostro diritto conoscere ed essere consapevoli dei lucchetti che ci vengono imposti sulle nostre macchine. Ed Apple questi lucchetti ce li ha sempre tenuti nascosti. È questo che mi fa girare più di tutto gli zebedei.
(PS: magari aspetto qualche mese e prendo un Pro. Qualcuno mi sa dire se posso evitare di beccarmi un pannello LCD di merda?)

sirus ha detto...

@ Anonimo
Certo, con VLC tutto è possibile, ma con il software che permette di vedere i DVD integrato in Mac OS X (quindi prodotto da Apple) non puoi fare tutte le operazioni che vuoi.
VLC non ha il supporto al DRM, il software Apple ha il supporto al DRM.
È qui che volevo arrivare e tu non hai fatto altro che confermarlo!

TroUblE ha detto...

VGNSR35X (Personalizzato):

Intel® Core(TM)2 Duo 2,40 GHz
320 GB Serial ATA (5400 rpm)
4 GB 800MHz DDR2 SDRAM
LCD 13,3", 1280x800 + webcam
Windows Vista® Home Premium
Batteria fino a 5 ore
Adattatore c.a.
Slot per card SD e MS
2 USB 2.0
ATI MobilityRadeonHD3470 256MB
Colore: Argento
Masterizzatore DVD
Wireless LAN + Bluetooth®

Prezzo: 1.298,96 €

link: https://www.sonystyle.it/SonyStyle/ipc/displayLayout/(cScrollCharGroupName=%24BASE_GROUP&layout=22_147_74_75_77_78_79_80_82_91_92_119&cInstId=1&cCharName=C1000000009_SR3&uiarea=1&cCharGroupName=%24BASE_GROUP)/.do

E' abbastanza simile ad un Mac, ma è un PC :D

Cmq io opterei x il Dell invece del Mac.

...nuovo lettore del sito...

Anonimo ha detto...

Ma comprati sto Dell!